...Perché noi siamo furbi!
LA CHIESA DI DIO

Quaresima | Avvento

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

 


 

Il Disegno
Il Signore la luce
Il tredici maggio
In un mondo di maschere - La canzone dell'amicizia

 


Il Disegno

 

 

Nel mare del silenzio una voce si alz
da una notte senza confini una luce brill
dove non cera niente quel giorno.

Rit: Avevi scritto gi il mio nome lass nel cielo,
avevi scritto gi la mia vita insieme a te,
avevi scritto gi di me.

E quando la tua mente fece splendere le stelle,
e quando le tue mani modellarono la terra
dove non cera niente quel giorno.

Rit: Avevi scritto gi il mio nome lass nel cielo..

E quando hai calcolato la profondit del cielo,
e quando hai colorato ogni fiore della terra
dove non cera niente quel giorno.

Rit: Avevi scritto gi il mio nome lass nel cielo..

E quando hai disegnato le nubi e le montagne,
e quando hai disegnato il cammino di ogni uomo
lavevi fatto anche per me.

Se ieri non sapevo, oggi ho incontrato te,
e la mia libert il tuo disegno su di me,
non cercher pi niente perch tu mi salverai.

 

 

Torna su

 


Il Signore la luce

 

 

Il Signore la luce che vince la notte!

Gloria ! Gloria ! Cantiamo al Signore!
Gloria ! Gloria ! Cantiamo al Signore!

Il Signore la vita che vince la morte! Rit.
Il Signore la grazia che vince il peccato!
Rit.
Il Signore la gioia che vince l'angoscia! Rit.
Il Signore la pace che vince la guerra! Rit.

 

Torna su

 


Il tredici maggio

 

 

      fa
 
Il tredici maggio
 
        la-            sib
 
apparve Maria
 
     do7               fa
 
a tre pastorelli
 
   sib    do7       fa
 
in cova dIria.
 
fa           do
Ave, ave,
fa       sib  do
ave Maria.
fa      do
Ave, ave,
fa   sib  do     fa
ave    Maria.
 
Ed ei spaventati
 
di tanto splendore,
 
si dettero a fuga
 
con grande timore.
 
Ave, ave
 
Splendente di luce
 
veniva Maria
 
il volto suo bello
 
un sole apparia.
 
Ave, ave
 
Dal cielo  discesa
 
a chieder preghiera
 
pei gran peccatori
 
con fede sincera.
 
Ave, ave
 
In mano un rosario
 
portava Maria
 
che addita ai fedeli
 
del cielo la via.
 
Ave, ave
 
Dal Maggio allOttobre
 
sei volte Maria
 
ai piccoli apparve
 
in cova dIria.
 
Ave, ave
 
Miei cari fanciulli
 
niun fugga mai pi,
 
io sono la mamma
 
del dolce Ges.
 
Ave, ave
 
Dal cielo son discesa
 
a chieder preghiera
 
pei gran peccatori
 
con fede sincera.
 
Ave, ave
 
Ognor recitate
 
mia bella corona,
 
a quei che s pregan
 
sue grazie Dio dona.
 
Ave, ave
 
Un inno di lode
 
sinnalza a Maria
 
che a Fatima un giorno
 
raggiante apparia.
 
Ave, ave
 
O Madre pietosa
 
la stella sei Tu
 
che al Cielo ci guidi
 
ci guidi a Ges.
 
Ave, ave

 

Torna su

 


In un mondo di maschere - La canzone dell'amicizia

 

 

re la si-

In un mondo di maschere,

fa#-

dove sembra impossibile

sol re mi

riuscire a sconfiggere

la

tutto ci che annienta luomo;

re la si-

il potere la falsit,

fa#-

la violenza e lavidit,

sol re mi

sono cose da abbattere

la

noi, per, non siamo soli.

re la
Canta con noi, batti le mani,
si- sol la
alzale in alto, muovile al ritmo del canto,
re la
stringi la mano del tuo vicino
si- sol
e scoprirai che meno
la re
duro il cammino cos .

Ci hai promesso il tuo Spirito,

lo sentiamo in mezzo a noi,

e cos possiam credere

che ogni cosa pu cambiare;

non possiamo pi assistere,

impotenti ed attoniti,

perch siam responsabili

della vita intorno a noi.

Canta con noi, batti le mani

 

Torna su