...Perché noi siamo furbi!
LA CHIESA DI DIO

S. Dionigi di Corinto   8/4/2021

 

San Dionigi di Corinto Vescovo

Corinto, sec. II

Venne nominato vescovo della sua citt. Le poche notizie sicure che si hanno di lui risalgono a S. Girolamo e soprattutto ad Eusebio di Cesarea. Eusebio ci ha conservato frammenti interessanti di otto sue lettere, inviate alla Chiesa di Atene, di Lacedemone, di Amastri nel Ponto, di Cnosso in Creta. Tali frammenti, nonostante siano privi di notizie su S. Dionigi sono comunque documenti importanti e unici. Da essi si ricavano informazioni preziose sulla religiosit di alcune citt e regioni, durante il pontificato di S. Sotere. Dionigi viene ricordato come martire nel Martirologio Romano ma anche sulla sua morte, non ci sono informazioni certe.

Etimologia: Dionigi = consacrato a Dioniso ( il dio Bacco)

Emblema: Bastone pastorale

Martirologio Romano: Commemorazione di san Dionigi, vescovo di Corinto, che, dotato di una mirabile conoscenza della parola di Dio, istru con la predicazione i fedeli della sua citt e con lettere anche i vescovi di altre citt e province.